Roberta Vacca

(1967) pianista e compositrice, ha compiuto i suoi studi tra il Conservatorio di Musica “A. Casella” - L’Aquila, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Roma e l’Accademia Chigiana - Siena. Ha ricevuto premi e riconoscimenti in importanti concorsi Nazionali ed Internazionali. Nel 2003 è stata scelta per rappresentare l’Italia all’Internatonal Rostrum of Composer e nel 2004 per il XXVI Foro Internacional de Música Nueva "Manuel Enríquez” in Messico. Nell’estate del 2004 è stata compositrice residente presso la Mac Dowell Colony (U.S.A.) e nel 2010 presso la Fondazione Bogliasco e la Residenza d’Artista “Le Ville Matte”. Ha al suo attivo diversi lavori, eseguiti in Italia e all’estero e presenti in raccolte discografiche di varie etichette. Ha avuto commissioni da importanti Festival, Societa’ Concertistiche e Teatri. Ha collaborato con il centro di produzione e di ricerca elettroacustica Istituto Gramma (L’Aquila) per progetti sulla musica elettroacustica. In collaborazione con Francesca Checchi, per progetti sull’arte visiva, ha ottenuto premi e riconoscimenti. Ha realizzato spartiti per la BMG-Casa Ricordi ed alcuni suoi lavori sono pubblicati dalle case editrici Ars Publica, Twilight e RAI Trade, con cui ha realizzato due monografie discografiche e due CD di sue opere. Nel 1995 ha fondato il Gruppo Teatrale Burattinmusica con cui cura produzioni basate sul teatro musicale di figura, presenti nelle piu’ importanti rassegne del settore. E’ docente di Teoria dell’Armonia e Analisi e di Teoria, Solfeggio e Dettato Musicale presso il Conservatorio di Musica “A. Casella”.

Maggiori informazioni su www.robertavacca.it 

Rosalia Vesco

In arte Marilia Vesco (Palermo 19 settembre 1966), architetto, cantante, compositrice-jazz, residente a Latina e dal 1996 a Roma. A quattordici anni ha iniziato lo studio del pianoforte mentre per la chitarra si considera “autodidatta”. Si è laureata alla Facoltà di Architettura di Palermo nel 1992 ed ha lavorato con diversi studi di progettazione, recupero, design, consulenza e allestimento esposizioni di architettura. Dal 1997 è segretario nazionale di “European Italia”, che promuove concorsi europei per giovani architetti e cura le pubblicazioni e gli eventi. Fa parte del gruppo “Just friends” composto da architetti e ha prodotto il disco per il corso “Progettare per tutti senza barriere architettoniche” dell’università di Valle Giulia. Dopo molte esperienze musicali (operetta, musical, canto corale) è approdata al jazz entrando a far parte del gruppo vocale “Duke Ellington’s Singers” a Palermo fino al 1998, e partecipando in molti festival: “Eddie Lang jazz festival”, “EtnaJazz”, “Jazz meeting”. Negli stessi anni, insieme al chitarrista Tobia Vaccaro, ha cominciato una sperimentazione con la contaminazione di vari linguaggi stilistici. Arrivata a Roma ha lavorato con Lino Patruno, Giovanni Mazzarino, Michele Ariodante, Carlo Atti, Laura Fedele, Riccardo Biseo, Giorgio Rosciglione e molti altri. Ha vissuto in Australia (1995/1996) dove ha introdotto nei suoi concerti le rielaborazioni di brani tradizionali siciliani e lavori nuovi in dialetto. Nel 2000 ha cominciato un lavoro di arrangiamento e di composizione, rivolti alla tradizione popolare siciliana con l'intento di attualizzare le sonorità dei dialetti in combinazione con quelle jazzistiche. Nel 2005 ha realizzato il disco in “lingua” siciliana “Marilia’s city” e in seguito ha creato un’etichetta per autoprodurre il CD “Oh! Lady be Good”. Attraverso la contaminazione di diversi generi musicali ha creato brani “fusione”, tra il jazz, la musica popolare e world-music. Nel 2008 ha costituito il gruppo jazz al femminile “Just 4 Jazz Ladies” conquistando la finale del “Premio Lucca Jazz Donna 2009”. Tra i lavori composti ed ispirati alla musica siciliana: “Take the “8” train”, “Pari Luna”, “Gibellina”, “Ventu Sbintato”, “Memoria di Ciur”, “Bossasicula”, “Piscaturi a Purticeddu”, “Memoria di lu cunigghiu”.

Ruta Vitkauskaite

(born in 1980 in Estonia), composer. At the age of 6 years, she got a place at the prestigious National M.K Curlionis Arts School in Vilnius, Lithuania, where she began playing the violin and piano and studying music theory. Then she specialised in musicology and composition, and at 18 won a place a to study in the Lithuanian Academy of Music and Theatre, where she received a comprehensive musical education in composition, performance, music history and music pedagogy. Ruta was awarded her Masters degree from the Academy in 2009, and she is now studying for a PhD in composition at the Royal Academy in London. She has performed as a violinist, pianist and performance artist in venues across Europe, including Vilnius, Vienna, Dresden, London and Dartington and at the Aldeburgh Festival. From 2007 Ruta was the artistic director of Lithuania's major music festival, Druskomanija. Ruta currently works as a music teacher at the Lighthouse school in London and, is looking for private students and peripatetic teaching in schools in Central London. She is a member of the Lithuanian Composers Union, Association of Swedish Women Composers, and Operomanija collective in Lithuania.
Selected works: String Quartet, 2012, 2 vn-va-vc; Extravagance, 2012; Kazritsa, 2012, vn; Children of the Wind, fl-bcl-2tp-melodica-ocarina; Then at one point I did not, 2011, fl-vc-perc; Orion Arm, 2011, 8db ; Laei, 2011, fl-cl-bn-tp-vn-vc; For Many; I Hit the Mark; Brightening; Circumvolution, 2010, 4 rec-fl-cl-bn-dbn-vn-live elec; Idols, 2009 S-prep pf-orch.
Awards: She won the prize in the 2008 Apeldoorn workshop for young composers; in 2010 the prize for the Best Composition by a Young Lithuanian Composers.

Contact: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.