Farangis Nurulla-Khoja

(born in Dushanbe, Tajikistan, 1972, resident Canada) is a Tajik-Swedish-Canadian composer from the family of Tajik composer, Ziyodullo Shahidi. She holds a Diploma of Fine Arts in Composition from the University in Gothenburg, Sweden. She has also studied at the University of California in San Diego as well as at IRCAM, Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique in Paris. Nurolla-Khoja follows the aesthetic language of contemporary music. Poetry and dance are important tools in Nurulla- Khoja’s music. She searches for new sounds. Farangis Nurulla-Khoja’s compositions have been performed in concerts and on International festivals of Contemporary music in Europe, USA and Asia. She was invited as composer in residence 2005-2006 at the Foundation Royaumont in France – with work on the project Maqam et Créations. Nurolla-Khoja has also received numerous awards.
Selected works: False Ceiling,2012, for vl and per; La cloche fèlée, 2010, for org, perc;  D’ici et d’ailleurs, 2009, written for Niew Ensemble Amsterdam, The Nederlands;  Blind flower, 2007, written for chamber ensemble Continuum; La devinette de l’Arlequin, written for New Julliard Chamber Ensemble, New York, USA; Tabula Rasa, 2006 for sax quartet and live electronics; GUSTO, 2012 written for KammarensembleN, Stockholm, Sweden; Recitative of Nightingale, 2008, premiere 2008 by Shanghai Symphony orchestra; Pari Passu, 2004, commissioned by the Göteborg Symphony Orchestra.
Awards, selection: 2000 The Grand Prize of the Abu Gazali Foundation, Salzburg,Austria  for her orchestra piece Replica; 2008 Joseph S.Stauffer Prize for the Arts (Canada Arts Council) for the best mid-carrier composer; 2010 Third Magistralia Competition for composers (Oviedo, Spain) for her orchestra piece Parparon; 2004-2012 grants from STIM, Swedish Composers’ International Music Bureau, CAC, CALQ, Conseil des arts de Longueuil

Contact: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Giovanna Natalini

(Anzio 9 ottobre 1964), pianista, compositrice, consulente artistica. Si è diplomata in composizione e in musica elettronica presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Gian Paolo Chiti e Riccardo Bianchini. Ha seguito corsi di perfezionamento con Salvatore Sciarrino a Città di Castello, in computer music presso il CNMAT di Berkeley all’Università della California e quello per specialisti in informatica musicale presso il centro Tempo Reale di Firenze. Nel 1992 ha fondato con altri artisti il gruppo “Scale Dorsali” che nel 1993 ha vinto il primo premio al concorso per giovani artisti indetto dall’Intro Foundation di Maastricht all’interno del “Multiple Sound Festival”. Con lo stesso gruppo ha realizzato progetti in diverse città italiane. Nel 1996 ha vinto il premio “40 anni nel Duemila”, indetto dal CEMAT, con una commissione presso AGON a Milano, “La linea d’ombra”. Dal 1998 al 2002 si è occupata dell’attività de “Il punto di svolta”, un luogo d’incontro tra artisti e fruitori d’arte, realizzando installazioni, mostre, incontri e seminari in qualità sia di autore che di organizzatore. Nel 2002 un suo lavoro “San Pietro” per nastro è entrato nella rosa dei finalisti dell’INMA, concorso di composizione a New York. Nel 2007 ha partecipato all’undicesimo “Rostrum Internazionale di Musica Electroacustica” con il lavoro per flauto e live electronics “Arcobaleno”. Sue composizioni acustiche ed elettroniche sono eseguite in importanti festival e stagioni musicali (“Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma”, il Festival di “Musica Verticale”, le rassegne della “Fondazione Donne in Musica”, “Festa Europea della Musica”, “Tempo Reale” di Firenze, “Festival Zoon” di Vienna, “Arte Sella” di Borgo Valsugana, “Nuova Consonanza”) e trasmesse dalla radio.

Giovanna Nocetti

(Viareggio,10 Marzo 1945) Residente a Milano, ha studiato musica, canto e chitarra con Ida Neukusler. Si è perfezionata in canto e chitarra jazz con Sante Palumbo. Ha scritto le musiche dello spettacolo Embargos di Enzo Moscato, spettacolo che ha vinto il prestigio premio UBU. Nel 1980 fonda una propria casa discografica e di edizioni musicali, la Kicco Music, che produce esclusivamente musica lirica e sinfonica distribuita e recensita in tutto il mondo. Sostenitrice di compositori contemporanei, commissiona nuove opere delle quali è editore musicale. Ha curato varie regie liriche fra le quali Cavalleria Rusticana, Pagliacci,Traviata, Carmen e Madama Butterfly Nel 1994 fonda la “Giovanna Nocetti Editore” con la quale pubblica libri di musica, teatro e didattica. E’ autrice di testi e musiche di arie per voci soliste, musica da camera e lavori orchestrali. Tra le sue composizioni: Ave Maria (1980) e Il poeta (1984).