Anna Jencek

(Cigliano Vercellese 18 Maggio 1944) Ha studiato pianoforte, arti figurative e danza moderna ed in seguito chitarra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Scrive musiche per spettacoli teatrali e televisivi. Si dedica per un lungo periodo all’attività didattica e in seguito studia canto (leggero, lirico e contemporaneo). Collabora con l’Associazione “L’Albero dell’Arte”, e con “Mozart e Milano”, associazione musicale che si occupa prevalentemente della promozione e organizzazione dell’omonima orchestra giovanile mozartiana. Dopo un primo periodo di scrittura per voce ed orchestra in tempi recenti si è dedicata alla musica da camera. Tra le sue opere: Bastava che, per voce e orchestra (1964); Presa di coscienza, per voce e orchestra (1967); Concerto al mattino, per voce e orchestra (1968); Belle France endormie, per voce e orchestra (1972); La violetta, per canto, oboe, flauto, clarinetto, viola e chitarra (1993); Ninna nanna per Milano, per canto e chitarra (1994).