Alessandra Ciccaglioni

(Roma 1 agosto 1973), pianista, compositrice. Ha seguito gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma conseguendo i diplomi di pianoforte con Fausto Di Cesare e in composizione con Luciano Pelosi. E’ laureata in Lettere ad indirizzo musicale presso l’Università La Sapienza di Roma. E’ stata più volte borsista del Ministero degli Affari Esteri, conseguendo il diploma di perfezionamento in composizione presso l’Accademia Frederick Chopin di Varsavia, e seguendo corsi presso il Conservatorio di Vienna e l’Accademia di Musica Janacek di Brno. Come pianista è stata premiata in vari concorsi nazionali ed internazionali (“Ama Calabria”, “Città di Monopoli”, “New York the big Apple”). Ha collaborato con varie riviste e con l’Enciclopedia Italiana Treccani per le voci musicali del Dizionario Biografico degli Italiani. Svolge da anni attività didattica presso varie scuole medie statali nel comune di Roma. Nel 2006 ha frequentato gli Internazionale Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt. Ha presentato i suoi lavori presso varie rassegne e festival (“Wien Modern”, “Project-Space”, “Nuovi Spazi Musicali”, “Musica Nuova Festival” ed altri) e presso numerose istituzioni italiane e straniere (Teatro San Giorgio ad Udine, Università di Albany (USA), Società dei musicisti di Varsavia, Auditorium Radio Nazionale Bulgara, Kunsthalle-Wien). Le sue composizioni sono state trasmesse per radio in Austria, Serbia e Bulgaria. Tra i suoi lavori: “Genesi “(2004), “Extensa” (2004), per pianoforte solo, “Ofelia” (2005), per violino solo, “La tela del rimorso” (2006), per ensemble, “Respirare l’ombra” (2007), per soprano ed ensemble per coro e orchestra, “Yanaruya” (2008) per ensemble, “Apoxyomenos” (2008), per flauto e chitarra, “Chanson” (2009) per chitarra sola.