Olivia Bignardi

(Born in 10th July 1968, in Rome), composer, clarinetist, saxophonist. Member of the choir of the Filarmonica Romana in Roma until 1980, from 1982 she studied percussion with David Searcy at the Civica Scuola di Musica in Milano, clarinet with John Iuliano and later at the DAMS (Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo) in Bologna. Since 1990 she has been active in Bologna scene playing with various groups, and in 1993 she was one of the founders of the “Scuola Popolare di Musica Ivan Ilich” where she teaches clarinet and ensemble music. She works with many national festivals including "Jazz in it", "Time in Jazz", "Women in Jazz" and her presence is equally active in the jazz clubs of Europe. In 2009 she participated in the project "Stormy Suite".
Selected works and discography: In 1995 she wrote her first work for voice, clarinet, alto sax, accordion, piano and bass guitar recorded in the CD "Fastilio", followed in 1996 by "Geco Rettile Nostalgico" and "Uruk's Tablets" for guitar quartet , included in the CD "Ayaya Moses." On commission of the "Angelica Festival "in Bologna, she wrote "Il tempio delle nudità "performed by the "Orchestra del Teatro Comunale di Bologna", and in 2000, for the “Fondazione Arena di Verona”, she wrote "Riso soffiato" and the suite "Mucca Savia"included in the CD "Uccellacci". In 2006 she wrote several works for a clarinet quartet, “Senti senti”, “Money shuffle” e “Camel disper” recorded in 2008. She has an extensive discography as a musician, soloist, co-leader and author, including: A Propos de...“ (1993), “Colpi secchi/Giro di basso” (1996), “Sevastopol” (2002), “Acrobati folli e innamorati” (2004), “Ance Migratorie” (2008).

(Roma 10 Luglio 1968), compositrice, clarinettista, sassofonista. Membro del coro della Filarmonica Romana fino al 1980, dal 1982 ha studiato percussioni con David Searcy presso la Civica Scuola di Musica di Milano e clarinetto con Giovanni Iuliano e successivamente al DAMS di Bologna. Dal 1990 è attiva nella scena bolognese suonando con diverse formazioni e nel 1993 è stata tra i fondatori della Scuola Popolare di Musica Ivan Ilich dove insegna clarinetto e musica d‟insieme. Lavora con molti festival nazionali incluso “Jazz in it”, “Time in jazz”, “Women in jazz” ed altrettanto attiva è la sua presenza nei jazz club d‟Europa. Nel 1995 ha scritto i suoi primi lavori per voce, clarinetto, sax alto, fisarmonica, pianoforte e basso elettrico presenti nel cd “Fastilio” seguito, nel 1996, da “Geco Rettile Mialgico” e “Uruk‟s Tablets” per quartetto di chitarre, inseriti nel CD “Ayaya Moses”. Su commissione dell‟”Angelica Festival” di Bologna, ha scritto “Il tempio delle nudità” eseguito dall‟Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, e nel 2000, per la Fondazione Arena di Verona, ha composto “Riso soffiato” e la suite “Mucca Savia” incluso nel CD “Uccellacci”. Del 2006 sono diversi i lavori per un quartetto di clarinetti: “Senti senti”, “Money shuffle” e “Camel disper” incisi discograficamente nel 2008. Nel 2009 ha partecipato al progetto “Stormy Suite”. Ha una copiosa discografia come strumentista, solista, co-leader ed autrice tra i quali: “A Propos de...“ (1993), “Colpi secchi/Giro di basso” (1996), “Sevastopol” (2002), “Acrobati folli e innamorati” (2004), “Ance Migratorie” (2008).

Contact:   This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.